Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Trasporti Pubblici

 
 
 

RIORGANIZZATO IL TRASPORTO PUBBLICO NELLE VALLI DI FIEMME E FASSA

Con il nuovo orario invernale 2010/2011, e quindi a partire dal 9 settembre 2010, è entrata in funzione la nuova organizzazione del servizio di trasporto per le Valli di Fiemme e Fassa e dei collegamenti delle stesse con Trento e Bolzano. Il nuovo assetto, frutto di un accordo "storico" tra le due Province di Trento e di Bolzano, prevede che il servizio sulla tratta Cavalese e Penia sia garantito da Trentino Trasporti Esercizio S.p.A. ogni ora in coincidenza con il servizio sulla tratta Cavalese-Ora, gestito da SAD; l’orario è predisposto in modo da consentire alla stazione ferroviaria di Ora la coincidenza con i treni regionali della Ferrovia del Brennero che - ricorda l'assessore ai trasporti trentino Alberto Pacher, "proprio insieme alla Provincia di Bolzano abbiamo attivato nel dicembre 2007 con frequenza alla mezz'ora tra Bolzano e Verona".

"Dopo un lavoro di più di due anni - sostengono i due assessori provinciali ai trasporti, Alberto Pacher per la Provincia autonoma di Trento e Thomas Widmann per la Provincia autonoma di Bolzano - le Amministrazioni provinciali hanno portato a conclusione un progetto importante insieme alle società Trentino trasporti esercizio SpA e SAD-Trasporto Locale SpA, con un incremento notevole dell'offerta lungo le due valli e nei collegamenti delle stesse con Bolzano e Trento, il tutto a parità di spesa rispetto all'assetto precedente sfruttando le potenzialità dell'integrazione tariffaria sia tra le concessionarie che con Trenitalia".
Dunque, Cavalese non più "capolinea" per le corse trentine ed altoatesine, bensì "perno" di due servizi cadenzati nelle due direzioni che garantiscono un potenziamento dell'offerta senza variazione di organico della società di trasporto, profilo che in questa fase congiunturale assume una valenza importante in termini di efficientamento dei servizi poubblici.
Trentino Trasporti Esercizio S.p.A. continuerà comunque a garantire i 4 collegamenti/giorno diretti Cavalese-Trento via Egna e le linee 102 e 103 lungo la Val di Cembra.

Per quanto riguarda gli orari i due assessori sottolineano che:
- tra Cavalese e Penia il servizio risulterà, complessivamente, notevolmente potenziato rispetto all’offerta precedente e garantirà livelli di mobilità nelle valli mai raggiunti in precedenza. In pratica saranno svolte 15 corse feriali e 10 corse festive da Cavalese a Penia e 15 corse feriali e 10 corse festive da Penia a Cavalese. Gli orari delle corse inoltre consentiranno, in entrambi i sensi, l’utilizzo a Cavalese delle corse SAD in coincidenza per portarsi ad Ora dove è possibile l’utilizzo dei servizi ferroviari sia verso Trento-Verona che verso Bolzano-Brennero.
- le linee di adduzione su Cavalese, (Cavalese-Varena, Cavalese-Masi, Cavalese-Carano, Cavalese-Ospedale) sono migliorate al fine di garantire le coincidenze sia con le corse della linea di valle Cavalese–Penia sia con i collegamenti con i capoluoghi.
- i collegamenti con Trento e con Bolzano sono distribuiti durante l’intera giornata al fine di garantire alla clientela un sufficiente numero di corse.

I collegamenti con Trento sono infatti "diretti" e "con interscambio" a Ora: per quanto concerne i primi dalla Val di Fassa a Trento e viceversa si hanno partenze da Trento per Val di Fiemme e Fassa alle ore 6.15, 7.40, 10.55, 13.37; partenze da Val di Fassa per Trento alle ore 7.31, 10.31, 13.01, 18.31;
E’ stata inoltre mantenuta la corsa diretta da Predazzo per Trento delle ore 5.38.

Per i collegamenti con interscambio a Ora con Trenitalia ed a Cavalese con SAD attraverso due coincidenze (Ora e Cavalese), sarà possibile utilizzare le corse del servizio di valle Penia-Cavalese anche per recarsi a Trento e viceversa, in quanto gli orari dei servizi saranno calibrati per garantire la coincidenza a Cavalese con i servizi SAD e a Ora con i treni di Trenitalia. Il numero dei collegamenti con Trento, quindi, complessivamente aumenterà notevolmente consentendo all’utenza di disporre di un numero considerevole di nuovi collegamenti da Trento alla Val di Fassa e viceversa.
Ad esempio se con il precedente orario da Penia un cliente aveva a disposizione per scendere a Trento 5/6 collegamenti (partenze da Penia ad ore 6.25, 7.55, 11.00, 13.10, 15.05 e 18.22 solo in Alta stagione), con il nuovo orario il cliente potrà disporre di 13 collegamenti diversi ai seguenti orari da Penia: 6.25, 7.31, 9.31, 10.31, 11.31, 12.31, 13.01, 13.31, 14.31, 15.31, 16.31, 17.31 e 18.31 divisi tra collegamenti diretti e collegamenti con interscambio. Anche da Trento alla Val di Fassa il numero delle possibilità aumenterà notevolmente passando dai 5/6 collegamenti a 15 corse.

I collegamenti con Bolzano pure migliorano notevolemente: le corse SAD da Cavalese per Ora e viceversa sono orarizzate in modo da consentire sia l’utilizzo dei treni da Ora per Trento e viceversa, sia per l’utilizzo dei treni per Bolzano e viceversa.
Inoltre, l’orario cadenzato consentirà a Vigo di Fassa la coincidenza con collegamenti SAD da e per Bolzano via Passo di Costalunga, per recarsi dalla Val di Fassa al capoluogo altoatesino.

Soddisfazione dunque dei due assessori a nome delle rispettive Amministrazioni, anche perchè - ricorda Pacher - "si tratta di un importante banco di prova ed una anticipazione significativa del progetto di mobilità per la Valle di Fiemme in ottica Mondiali di sci 2013".

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy