Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Trasporti Pubblici

 
 
 

Sconti

Uno dei più importanti vantaggi della nuova carta a scalare è la possibilità di usufruire di sconti sulle ricariche successive all’acquisto della tessera. Tali sconti aumenteranno con la frequenza di utilizzo dei mezzi pubblici (“più viaggi, meno paghi”). Nel grafico seguente viene riportata la “curva degli sconti”.

 

Per i titoli di viaggio CARTA A SCALARE caricati su smart card nominativa, la percentuale di sconto, calcolata in automatico in funzione della spesa giornaliera media sostenuta dall’utente dall’ultima ricarica, si applica all’importo consumato dall’utente. Chi viaggia molto può ottenere uno sconto fino al 20% dell’importo consumato dall’ultima ricarica (lo sconto si ottiene moltiplicando la percentuale di sconto per l’importo consumato dalla precedente ricarica). 
Per la CARTA A SCALARE anonima la percentuale di sconto è pari alla metà del valore sopra calcolato (può infatti essere scambiata, ad esempio, in ambito familiare).
In caso di CARTA A SCALARE caricata su smart card nominativa, in compresenza di abbonamento caricato, sarà applicato uno sconto aggiuntivo, la cui entità dipende dalla tipologia di abbonamento caricato, con una percentuale di sconto indicata nello schema seguente:

Percentuale = 2% in compresenza di abbonamento settimanale;

Percentuale = 4% in compresenza di abbonamento mensile;

Percentuale = 15% in compresenza di abbonamento semestrale

Percentuale = 30% in compresenza di abbonamento annuale;


Lo sconto si ottiene moltiplicando la percentuale di sconto per l’importo consumato dalla precedente ricarica.
Per alcune categorie, in particolare pensionati e universitari, è  previsto un premio aggiuntivo, consistente  in un  ulteriore sconto da applicare alla ricarica, con una percentuale di sconto pari al 30 % (Sconto = 0,30 x Importo consumato dalla precedente ricarica) per gli studenti universitari ed al 40% per i pensionati.
Tale sconto non è cumulabile con quello previsto in compresenza di abbonamento.
Invece lo sconto per abbonati (in compresenza di abbonamento) e per categorie (pensionati e universitari) è aggiuntivo rispetto a quello ottenibile (come evidenziato in precedenza, fino al 20 %) in funzione della frequenza di utilizzo dei mezzi pubblici.

Con l’introduzione della carta a scalare sono eliminate (a partire dal 20 gennaio 2010) le seguenti offerte tariffarie:
-        Biglietto “corsa 60” (studenti universitari e lavoratori);
-        “Carta verde”;
-        tariffa extraurbana “biglietto pensionati”.

Un altro importante vantaggio della carta a scalare è l'integrazione chilometrica in ambito extraurbano:
qualora si effettui un viaggio su corriera extraurbana entro le due ore dall'ultimo check out (o con servizio ferroviario), il sistema non calcola il secondo viaggio come nuovo viaggio a se` stante, ma prosegue nel conteggio dei chilometri come fosse un unico viaggio; quindi per esempio se si fanno due viaggi da 20 km entro le due ore con servizio extraurbano anzichè pagare 2,50 euro a viaggio (tariffa per la fascia 16-20) e quindi 5,00 euro in totale, si pagheranno 3,50 euro (tariffa per la fascia 36-40), con un risparmio netto di 1,50 euro, corrispondente al 30%.

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy