Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Servizio Trasporti Pubblici

 
 
 
 Home  Servizio Trasporti Pubblici » Trasporto bici al seguito
Trasporto bici al seguito

SERVIZIO FERROVIARIO


Il trasporto delle biciclette sui treni Regionali è ammesso solo sui treni riportanti l'apposito pittogramma, in ragione di una bici per ogni viaggiatore e limitatamente al numero di posti disponibili.
Gli autobus sostitutivi del servizio ferroviario non effettuano trasporto biciclette salvo eventuali precisazioni (vedi ad esempio il servizio sostitutivo alla ferrrovia della Valsugana dal 12.6 all'8.7).

Ferrovia della Valsugana

N.B. nel periodo 11.06.2017 - 31.07.2017 sono previste interruzioni lungo la linea: durante l'interruzione il trasporto biciclette è sospeso nella tratta autosostituita eccetto per le corse istituite appositamente (v. nota 7 negli orari allegati alla news) il sabato e la domenica: Per l'utilizzo di tali corse è necessario rivolgersi entro le ore 16.00 del giorno precedente all'APT Valsugana (tel. 0461/727700)


I treni lungo la Ferrovia della Valsugana sono allestiti ordinariamente per il trasporto di 6 biciclette.
Trentino trasporti esercizio garantisce un servizio di prenotazione telefonica del posto per la bici: chiamando il numero 0461 821000 è possibile prenotare gratuitamente i posti bici su tutti i treni previsti sia di Trentino trasporti esercizio che di Trenitalia. Le prenotazioni si chiudono alle ore 16.00 del giorno precedente la giornata del viaggio. Non è quindi possibile prenotare nella medesima giornata del viaggio.
E' sufficiente fornire il cognome ed il numero di telefono per poter prenotare i posti bici necessari per il giorno e per la tratta interessata
Coloro che prenotano avranno il posto garantito a bordo dei mezzi di Trentino trasporti esercizio e di Trenitalia lungo la linea ferroviaria Trento - Borgo - Bassano.
Coloro che non prenotano potranno accedere ugualmente a bordo treno con le bici solo in caso di posti disponibili su tutto il percorso richiesto.
Il biglietto bici può essere rilasciato esclusivamente dal capotreno: ogni altro titolo di viaggio acquistato in biglietteria o alle self service non garantisce il trasporto.

Durante il periodo estivo (generalmente da fine giugno a fine agosto) i treni sono allestiti per il trasporto di 32 biciclette.

 

Ferrovia del Brennero

In tutti i mesi dell'anno i treni, contrassegnati dall'apposito pittogramma, in servizio lungo la Ferrovia del Brennero, fra Verona e Bolzano, sono attrezzati per il trasporto in numero variabile da 6 a 24 biciclette al seguito del viaggiatore.
Non sono ammesse le bici speciali di lunghezza superiore ai due metri ed i rimorchi per le biciclette.


Ferrovia Trento-Malè

Anche quest'estate alcuni treni in servizio sulla Ferrovia Trento - Malé - Marilleva sono stati attrezzati con 18 porta bici, per il sempre più richiesto servizio treno + bici.
In particolare si tratta del treno in partenza da Trento alle ore 8.08 per Marilleva e del treno in partenza da Marilleva alle ore 17.10 per Trento; inoltre nella tratta tra Mostizzolo e Malè sono presenti n. 4 coppie di treni che possono trasportare fino a 60 biciclette al seguito. L'orario completo (con indicazione del numero massimo di biciclette trasportabili sui vari treni) si può consultare sul sito di Trentino trasporti esercizio S.p.A.: www.ttesercizio.it.
Per i treni che trasportano 4 o 18 biciclette è consentita la prenotazione del posto per le bici telefonando al numero 0461/821000 almeno 90' prima della partenza del treno dal capolinea; senza la prenotazione non è garantito il trasporto.
Per il servizio sui treni che trasportano 60 biciclette non è prevista la prenotazione.

 

SERVIZIO SU GOMMA

Servizio extraurbano

Sugli autobus extraurbani il trasporto di biciclette è possibile, ma è limitato allo spazio disponibile nella bagagliera, nella quale la bicicletta va posizionata dal viaggiatore. E' quindi necessario accertarsi che ci sia lo spazio. La disponibilità di posti è variabile e dipende dalla tipologia dell'autobus, mediamente è possibile il trasporto fino a 2 biciclette.

Si consiglia di dotarsi di elastici che permettono di bloccare la bicicletta e limitarne il movimento nella bagagliera. Trentino trasporti esercizio S.p.A. non risponde di eventuali danni che il trasporto possa provocare.

Altri servizi

Sulla Funivia Trento-Sardagna è possibile trasportare la bicicletta avendo cura di segnalarlo all'operatore. Viene effettuata una corsa apposita per il trasporto bici.

Non è attualmente possibile il trasporto biciclette sugli autobus urbani.

TARIFFE

Per usufruire del servizio di trasporto biciclette, il viaggiatore deve essere munito di titolo di viaggio a prezzo competente (compresi gli abbonamenti ed i biglietti a tariffa gratuita) e del biglietto di supplemento per la bici, che può essere delle tipologie di seguito riportate.

Tariffa provinciale. Il costo per il trasporto delle biciclette è pari a 2 euro, per qualsiasi tratta, purchè il viaggio abbia origine e destinazione in Provincia di Trento. E' utilizzabile per una sola corsa entro le 24 ore del giorno di validità ed è acquistabile nelle biglietterie e nei punti vendita provinciali. Nel caso in cui il biglietto sia acquistato a bordo treno e la salita sia avvenuta da una fermata munita di biglietteria presenziata o automatica in grado di emettere tale biglietto, l'utente dovrà pagare anche il sovrapprezzo pari a 2 euro. Non occorre che sia obliterato essendo a data predeterminata da indicare all'atto di acquisto.

Sanzioni (percorsi interni alla provincia di Trento).
Il viaggiatore che sale da stazione con biglietteria funzionante, trovato alla controlleria sprovvisto del biglietto per la bici, è soggetto alla sanzione minima di 30,00 € (se paga all'atto della contestazione) + prezzo del biglietto; la "sanzione" (sovrapprezzo) è ridotta a 2,00 € se il viaggiatore avvisa il capotreno prima di salire a bordo.

Per quanto riguarda i viaggi con Trenitalia che "sforano" il confine provinciale, i costi per il trasporto della bicicletta sono i seguenti:

1) supplemento 24 ore (percorsi sovraregionali): si tratta di un supplemento bici del costo di 3,5 euro utilizzabile per qualsiasi percorso sovraregionale, che consente un numero illimitato di corse entro 24 ore dalla sua obliterazione. Tale supplemento giornaliero, già vidimato per percorsi sovraregionali, è considerato valido (purchè utilizzato nelle 24 ore) anche per i percorsi trentini. E' acquistabile solo nelle biglietterie con personale di Trenitalia.
E' ammesso il rilascio a bordo treno senza sanzioni solo per partenze da località dove non ne è possibile l'acquisto e purchè si dia avviso al capotreno prima di salire a bordo.  

2) di corsa semplice (percorsi sovraregionali): si tratta di un biglietto per la bici a tariffa intera di seconda classe avente la medesima percorrenza del biglietto in possesso del viaggiatore, utilizzabile per percorsi sovraregionali, acquistabile presso le biglietterie e i punti vendita e le apparecchiature self-service e soggetto alla stessa validità e condizioni di utilizzazione del biglietto di corsa semplice per la persona. Si precisa che la possibilità di avere per la bici un biglietto origine - destinazione come per il passeggero contempla solo l'emissione a tariffa intera, slegata da quella del proprietario, che potrebbe anche avere un abbonamento o una tariffa ridotta.
E' ammesso il rilascio a bordo treno senza sanzioni solo per partenze da località prive di punti vendita o con punti vendita non funzionanti e purchè si dia avviso al capotreno prima di salire a bordo.

Sanzioni (percorso che si estende su tratte sovraregionali).
Il viaggiatore che sale da stazione con biglietteria funzionante, trovato alla controlleria sprovvisto del biglietto per la bici, è soggetto alla sanzione minima di 50,00 € (se paga all'atto della contestazione) + prezzo del biglietto.

Come più sopra già indicato, non si applicano sanzioni se il viaggiatore sale da stazione senza punti vendita ed avvisa il capotreno prima di salire a bordo.

E' previsto il trasporto gratuito della bicicletta, sui treni a ciò abilitati in servizio regionale di Trenitalia e Trentino trasporti esercizio per percorsi con origine e destinazione in provincia di Trento sino al limite della capacità di carico consentita, a favore dei titolari di abbonamento annuale extraurbano studenti universitari e lavoratori e abbonamento semestrale lavoratori e per la medesima tratta dell'abbonamento o libera circolazione provinciale pensionati; si precisa che la circolazione gratuita non vale nei giorni festivi. Con decorrenza 21 gennaio 2013 è previsto il trasporto gratuito della bicicletta per i possessori di abbonamento annuale urbano nelle seguenti tratte urbane ferroviarie, sui treni in servizio regionale a ciò abilitati e per i posti disponibili, nei giorni feriali:

Ferrovia della Valsugana: nella tratta Trento-Povo

Ferrovia del Brennero: nelle tratte Trento-Lavis e Rovereto-Mori Fs.

Ferrovia della Valsugana: nella tratta Pergine Valsugana - San Cristoforo.

 

 
Trasporto bici al seguito
Non ci sono risultati o contenuti
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy